IL TUO 2×1000 PER IL TEATRO

Da quest’anno alla dichiarazione dei redditi, insieme ai già noti 5 e 8 per mille, si aggiunge un altro 2 per mille: quello da devolvere alle realtà no profit impegnate nella valorizzazione e nella promozione della cultura.

Ma come funziona?

Quanto costa?

Nulla! Il 2 per mille, così come gli altri “per mille”, destina una quota dell’imposta sul reddito che comunque avrebbe dovuto versare nelle casse pubbliche.

Come si versa?
Compilando la dichiarazione dei redditi basta indicare il codice fiscale dell’associazione nello spazio titolato “Associazione culturale” presente sul modello 730, sul modello Unico per le Persone Fisiche e la Certificazione Unica.

Posso versare se non faccio la dichiarazione dei redditi?
Sì. I contribuenti che sono esonerati dall’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi possono versare il due per mille mediante la compilazione di un’apposita scheda approvata dall’Agenzia delle Entrate e allegata ai modelli di dichiarazione.

La donazione non sostituisce quelle già esistenti (8 per mille, 5 per mille ecc.), quindi puoi continuare a scegliere ciò che preferisci.
 

Se vuoi sostenere le attività di SlowMachine,
dona il tuo 2×1000

inserendo il nostro codice fiscale 
nella sezione Associazioni Culturali:93047620252

Aiutaci a ripartire
Grazie di cuore!

Condividi l’articolo:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su reddit

More to explorer

CALL COLLABORATORE

SlowMachine cerca collaboratrice/collaboratore La Compagnia SlowMachine cerca una figura professionale da inserire nel proprio organico nell’attività di organizzazione e amministrazione teatrale. Requisiti

Programma Vertigini 2021

Vertiginiperforming arts festival 2021 SCOPRI IL PROGRAMMA Dal 16 al 26 di settembre Belluno sarà palcoscenico di una “festa collettiva” dedicata alle

Notti al Teatro Comisso di Zero Branco (TV)

Lo spettacolo “Notti” di SlowMachineper il progetto “A casa nostra”  Uno spettacolo multimediale ispirato a “Le notti bianche” di Dostoevskij per il

Leave a Reply