LA LETTERA

Sabato 15 Dicembre 2018

CREDITS

con Paolo Nani, concetto Nullo Facchini e Paolo Nani, regia Nullo Facchini.

 

Premio United Slapstick – The Eurpean Comedy Award, Frankfurt

Premio Roner SurPris 2005 – Bolzano, Italy.

Premio del Pubblico, Mostra Internacional de Teatro de Santo André 2016, Portogallo

Menzione d’onore Copenhagen Stage Festival

 

Dal 1992 questo spettacolo è in perenne rappresentazione ai quattro angoli del globo, l’hanno visto in Groenlandia e in Cile, in Turchia e in Cina, in Norvegia e in Giappone, ma a Belluno non ancora!…oltre 1.200 repliche per questo piccolo, perfetto meccanismo che continua a stupire, anche dopo averlo visto decine di volte, per la sua capacità di tenere avvinto il pubblico di tutte le età alle sorprendenti trasformazioni di un formidabile artista. Paolo Nani, solo sul palco con un tavolo e una valigia di oggetti, riesce a dar vita a 15 micro-storie, tutte contenenti la medesima trama ma interpretate ogni volta da una persona diversa. Perché non si smette mai di ridere per tutta la durata dello spettacolo? – vien da chiedersi. La risposta sta nell’incredibile precisione, dedizione, studio e serietà di un artista che è considerato a livello internazionale uno dei maestri indiscussi del teatro fisico. Il tema de LA LETTERA è molto semplice: un uomo entra in scena, si siede a un tavolo, beve un sorso di vino che però sputa, contempla la foto della nonna e scrive una lettera. La imbusta, affranca e sta per uscire quando gli viene il dubbio che nella penna non ci sia inchiostro. Controlla e constata che non ha scritto niente. Deluso, esce. Tutto qui. La storia si ripete 15 volte in altrettante varianti come: All’indietro, con sorprese, volgare, senza mani, horror, cinema muto, circo, etc. etc. Uno studio sullo stile, sulla sorpresa e sul ritmo portati all’estremo della precisione ed efficacia comica in costante evoluzione, liberamente ispirato al libro dello scrittore francese Raymond Queneau “Esercizi di Stile”, scritto nel 1947, dove una breve storia è ripetuta 99 volte in altrettanti stili letterari.

 

Paolo Nani

Uno dei più grandi mimi del mondo, attore di teatro fisico o non verbale con un talento sterminato e una comicità irrefrenabile e, allo stesso tempo, delicata e poetica. Nato a Ferrara, ora vive in Danimarca, ma Paolo Nani è cosmopolita per vocazione, ha presentato i suoi spettacoli in 38 paesi, dal Brasile alla Costa Rica, dalla Groenlandia al Giappone, è stato invitato 5 volte al Köln Comedy Festival, 4 volte al London International Mime Festival, ha registrato numerosissimi sold out all’Edinburgh Fringe Festival ed è stato ospite di molti altri prestigiosi festival, rassegne e stagioni.